Le spiagge e le ferie in Salento

Il Salento è la punta dello stivale italiano nella Puglia.

Brindisi,  ospita l’aeroporto che vi farà entrare nella regione. È possibile noleggiare un’auto da lì o salire su un autobus che vi porterà direttamente a Lecce, la cosiddetta Firenze del Sud (anche se è più atmosferica, più amichevole e meno turistica della sua controparte nordica), una base ideale per esplorare la Regione.

Prestare attenzione quando si pianifica il viaggio verso il Salento. Il tempo inizia a riscaldarsi nel mese di maggio, e si avvicina  il vero caldo in giugno e luglio. Le persone locali inevitabilmente dicono che a proposito di agosto, è davvero caldo quando gran parte dell’Italia va in vacanza  e ci sono le inondazioni di turisti nelle città e nelle spiagge del sud. Le cose si riducono drasticamente all’inizio di settembre, quando il mare assume la sua tonalità più blu e le folle partono, il che lo rende il momento ideale per andarci.

Tenete a mente che se fate delle escursioni nelle tante città affascinanti della regione, i Salentini prendono la loro siesta molto sul serio. Non si va  da nessuna parte tra le 1:30 e le 5:00, potresti trovarti in quello che sembra una città fantasma.  l’esplosione delle passeggiata nelle ore più tardi è molto più spettacolare.

Gli italiani non dicono: “Stiamo andando in spiaggia”. Dicono: “Stiamo andando al mare”. Una volta che si vedono le acque cristalline sulle coste del Salento e dell’Adriatico e dello Jonio, capirete perché preferiscono il mare sulla sabbia. Non che  qualcosa di sbagliato sulla sabbia, la maggior parte della quale è tenuta in condizioni incontaminate sulle molte spiagge private su  entrambe le coste.