Il Salento e la varietà delle sue coste

Il Salento, che corrisponde al tacco dello stivale italiano, è classificato come uno dei luoghi estivi di tendenza attualmente al top – e questo è anche riflesso nei prezzi.

Coste sull’adriatico e sullo ionio

A seconda del vento e sole si sceglie per la spiaggia di sabbia o di scogliera quindi a volte sul Mar Ionio, a volte sulla costa adriatica, è tutto vicino.

Infatti il Salento è bagnato da due mari, l’adriatico con coste rocciose, ricche di grotte e calette tra gli scogli dove fare il bagno e fare numerose escursioni in barca, e lo ionio, con spiagge di sabbia morbida e fine.

Centri costieri

I centri costieri lungo l’Adriatico sono il centro storico di Otranto e la località termale di Santa Cesarea Terme. Il Mar Ionio a Gallipoli attira con il suo pittoresco centro storico e le sue belle spiagge sabbiose. Ci sono numerosissime località dove trovare sia natura, che mare azzurro, che sabbia o rocce a seconda di cosa si preferisce.

L’entroterra

Bellissimi sono gli uliveti, con molti alberi secolari tali sculture della natura grandiose, e nei primi mesi dell’ estate si propagano come un tappeto i papaveri rossi. I muretti a secco nei campi delimitano gli appezzamenti di terra rossa come massi rossi grigiastri a strati, non detti trulli qui, ma chiamati pagghiari.

Il Salento e il suo entroterra è l’ideale per brevi gite nei villaggi di campagna assonnati, ma quando cala la sera uno dei tanti intrattenimenti sono le feste popolari, sagre, con il tamburello a ritmo della pizzica e vibrante di vita.

E come una grande metropoli urbana è al centro del Salento, la capitale della provincia, Lecce, con la sua architettura barocca decorata.