Il clima del Salento


Il Salento gode di un clima ottimale tutto l’anno, grazie alla sua posizione geografica. La presenza del mare mitiga il clima in tutte le stagioni, e la scarsità di piogge garantisce belle giornate anche nei mesi invernali.

La temperatura

La temperatura in Salento è di tipo mediterraneo, durante la stagione invernale durante il giorno non si scende mai sotto i dieci gradi, ad eccezioni di particolari incursioni fredde. La presenza della neve è un fatto molto raro, infatti quando avvengono delle nevicate vengono registrate come degli eventi eccezionali. Durante l’estate invece la temperatura sale e può raggiungere dei valori molto alti, anche oltre i 40 gradi in giornate particolari dominate da correnti di origine africana. Le temperature minime sono miti durante tutto l’anno, si registrano valori più bassi nell’entroterra. Nella zona centrale del Salento, a Galatina, durante l’inverno la temperatura può scendere anche al di sotto dello zero. La presenza del mare rende in generale il clima del Salento sempre abbastanza umido.

Piovosità

La pioggia in Salento è un evento atmosferico non molto frequente, neanche durante l’autunno e l’inverno. La siccità è una delle caratteristiche peculiari di questo territorio, che vede in alcune annate assenza di pioggia per diversi mesi consecutivi. Guardando più dettagliatamente, la zona orientale del Salento ha una piovosità comunque maggiore rispetto alla fascia occidentale, seppur sempre in un contesto di giornate di pioggia abbastanza limitato. I mesi di ottobre e novembre in autunno, e di marzo ed aprile in primavera, sono quelli che dovrebbero garantire l’apporto minimo di pioggia ad un territorio molto assetato. I mesi estivi sono caratterizzati invece da giornate assolate, che possono essere intervallate a volte da brevi temporali estivi pomeridiani. Negli ultimi anni comunque si sta assistendo ad un cambiamento del clima del Salento, con una diminuzione delle piogge ed un aumento dei periodi di siccità.

Il vento

Il vento è una delle caratteristiche climatiche più importanti del Salento. Sono infatti pochi i giorni dell’anno in cui non ci sia il vento a movimentare l’aria. Il vento predominante è lo scirocco, che proviene da sud est. Il canale di Otranto determina l’intensità delle correnti, in quanto formando una strettoia sul basso Adriatico, fa sì che l’intensità del vento sia sempre piuttosto sostenuta. Questo avviene soprattutto nei giorni in cui il vento spira dai quadranti settentrionali, quando cioè si incanala letteralmente nel canale d’Otranto raggiungendo velocità sostenute. Il clima del salento quindi è influenzato tanto dal vento. Le mareggiate causate dal vento possono essere violente sul versante ionico, quando il vento soffia da libeccio o da ponente. La costa ionica invece è riparata nei giorni in cui la provenienza del vento è orientale.