Cenni di storia della Puglia

Storia della Puglia

Il sud dell’Italia e la Puglia sono luoghi poco conosciuti rispetto ad altre destinazioni turistiche italiane famose ma non meno affascinanti. Infatti il viaggio per la Puglia ha il vantaggio che non è così sfruttato come altri luoghi per il turismo e al tempo stesso è una regione che si sta muovendo verso un turismo di qualità che esalta il suo punto forte come la cucina raffinata o città d’arte di valore.

Preistoria ed epoca preromana

La Puglia è una regione dell’Italia meridionale, precisamente identificata con il tallone dello stivale italiano. Il nome latino (e forse meglio conosciuto a livello internazionale) è Apulia. Ha circa 4 milioni di abitanti e la sua capitale è la città di Bari anche se nella regione vi sono altre città molto importanti come Taranto, Lecce, Brindisi e Foggia. La Puglia è la regione più orientale d’Italia, a circa 80 km dalla costa albanese e dalle isole greche più occidentali.
Alcuni studi hanno rivelato che la parte meridionale della Puglia era abitata già nel mezzo Paleolitico (80.000 anni fa), il tempo dell’ “Homo neanderthalensis”. Ci sono anche ‘Homo sapiens sapiens’ (Paleolitico Superiore, 35.000 mila anni fa) i testimoni, ma forse la più interessante scoperta dei primi abitanti della Puglia è Delia: una donna di 25.000 anni fa, scoperta a Ostuni che aveva in grembo i resti di un bambino. Questo la ha reso la prima madre della storia trovata dagli archeologi. Altre importanti scoperte sono le costruzioni “megalitiche”, specie nella parte meridionale, salentina, tra dolmen e menhir che nei secoli successivi furono utilizzate come luoghi di culto cristiano.

La Japigia

La Japigia ( ora Puglia), in origine popolata da Illiri e Greci, comprendeva i territori della Daunia (Puglia settentrionale) , Peucezia (al centro) e Messapia (vecchio Salento). I Dauni hanno sviluppato una propria cultura ricca, pur mantenendo i contatti con altre popolazioni vicine, sia greche che indigene, che hanno sempre avuto una “indipendenza” precisa della loro cultura. I Peuceti, abitavano il territorio centrale della Puglia, che corrispondono più o meno all’attuale provincia di Bari. La penisola salentina (parte sud della Puglia), chiamata dai greci Messapia (che significa “terra tra due mari”) è stata abitata dalla popolazione dei Messapi di origine illirica o egeo-Anatolica.

Una storia separata merita la città di Taranto, porto molto importante della Magna Grecia, fondata nel 706 aC dopo che alcuni coloni spartani si sono trasferiti in questa zona per le vaste domande commerciali. I Tarantini avevano ambizioni di conquista dei territori e allineati alla politica di Sparta hanno dichiarato guerra ai Messapi ma subirono una grande sconfitta che ha ucciso anche il re spartano Archidamo III che era venuto dalla Magna Grecia per aiutare nel tentativo prendere la Puglia.