Caratteristiche del Salento

Tra le bellezze del Salento non si può non riconoscere la particolarità del suo paesaggio rurale, affascinante e arcaico.

i suoi elementi principali, dati dalla presenza di una forte tradizione contadina e delle  caratteristiche geologiche del territorio sono:

1. La terra rossa

Questo è uno dei principali elementi che noterete subito del paesaggio rurale salentino Il terreno sembra quasi dipinto di un colore rossiccio  e caldo, per la sua  composizione fatta di idrossidi di ferro ed alluminio, minerali, argilla,  quarzo  . Una tipologia di terreno anche difficile da lavorare poiché piena di calcare compatto.

2. I muretti a secco

I muretti a secco sono una delle principali caratteristiche che si presentano subito a chi visita questa terra o la vede passando in treno.
Sono le prime costruzioni del paesaggio rurale salentino, usate un tempo per delimitare i campi, le varie  proprietà e i pascoli.  la roccia veniva frantumata e poi ammassata sui margini inizialmente poi successivamente i muretti a secco assunsero forme più   definite, diventando anche costruzioni che utilizzavano una vera e propria arte.

3. Gli ulivi

Altra immancabile presenza in questo paesaggio non possono che essere gli ulivi, elementi predominanti del Salento rurale  e di tantissime zone del mediterraneo.   ce ne sono circa  60 milioni in tutto il territorio salentino e molti di questi ulivi sono secolari, poiché sono alberi  in grado di resistere e crescere per secoli  e molto resitenti.   ogni ulivo è caratterizzato da particolari forme ed intrecci dei rami e racconta una sua  personale storia.

4. Le pajare

un altro tipo di costruzione rurale tipica del Salento e anche molto antica sono le pajare. Sono abitazioni dei poveri  risalenti all’anno 1000 , costruite di pietra e altri materiali del posto, che venivano anche questi coe per imuretti a secco incastrati tra di loro a mano. Hanno  forma a tronco di cono, senza finestre e offrono un ingresso ed una scala esterna.

Esse dovevano ospitare i contadini solo per brevi periodi, quando erano impegnati con il lavoro nei campi per soggiornarvi temporaneamente.

5. Le torri colombaie

Assomigliano alle classiche torri costiere, altro elemento  diffuso nel  salento. Le torri colombaie nascono nel Medioevo, erano un riparo per l’allevamento dei colombi dei ricchi. Queste strutture sono   basse, con numerose cellette, e una scala interna a spirale.