5 cose immancabili da fare in una vacanza nel Salento

tammurriata

Il tacco dello stivale è, da sempre, la meta turistica preferita di molti vacanzieri attenti.
Il Salento comprende 3 città principali della Puglia: Taranto, Brindisi e Lecce. Ma il Salento è tutto un mondo a sé. Se cercate un albergo nel Salento sul mare, avrete una vasta gamma che soddisferà qualsiasi vacanziere, anche il più esigente. Ma se volete veramente immergervi in questa zona ecco le cinque immancabili cose da fare.

Bere un caffè in ghiaccio e latte di mandorla
Aroma al top, servito con ghiaccio, è il caffè estivo. Buonissimo e profumato grazie alla sua variante addolcita con latte di mandorla. Per preparalo il barista fa un caffè espresso in tazzina da versare in un bicchiere d’acqua contenente 4/5 cubettoni di ghiaccio e 2/3 cucchiai di latte di mandorla.

A Tammurriata improvvisata
Farsi una ronda e partecipare al raduno di musicisti che formano un cerchio all’interno del quale si balla. Solitamente suonano tamburi e cantano, ma si possono trovare anche chitarre e flauti. Poi, a turno, ognuno intona la canzone. Sicuramente una cosa molto particolare e tipica. Bello portare a casa un po’ di tradizione di un luogo visitato.

Mangiare il pasticciotto
E’ il dolce tipico del Salento: pasta frolla farcita di crema pasticcera, cotto in forno. Si chiama pasticciotto leccese, ma è originario di Galatina nella bottega pasticciera della famiglia Ascalone durante le festività di San Paolo, il guaritore delle tarantate. Famosa è diventata la variante Pasticciotto Obama, cioè quella col cioccolato, della pasticceria Cheri di Campi Salentina.

La Notte della Taranta
E’ la notte salentina più importante. Protagonisti sono i ritmi della musica tradizionale, la pizzica e il ballo. L’evento è decisamente unico, magico e immenso nel piccolo comune della Grecia Salentina: Melpignano. Non perdetevi comunque le serate itineranti della Notte della Taranta nei paesi limitrofi, i giorni precedenti il concertone finale. Artisti locali insieme ad artisti nazionali e internazionali, un mix da paura!

Fare un bagno a Porto Selvaggio
Porto Selvaggio è l’oasi più bella del Salento. Un angolo di paradiso a metà fra sogno e realtà. Meta di chi vuole riscoprire il fascino delle bellezze naturali, in un tratto di costa incontaminato. Considerata zona naturalistica, è formato da una scogliera imponente alta fino a circa 50 metri e da alcuni tratti di pineta mediterranea. Non limitatevi a guardare ma fate un tuffo e godetevi il tramonto dietro Torre Uluzzo.